Tutte Le Lettere Per Rossana

…la sua lettera è la risposta che sapevo, è quello che è lui. È una lettera piena di rabbia, di rancore, di stizza. Non uno guardo, non una riflessione, non un indugio, non un dubbio di essere senza cuore. Prendimi, prendimi, portami con te, fatti acqua e dissetami, fatti luce e illuminami, fatti aria e respirami, fatti tempo e nasconditi, fatti madre e accoglimi, quietami, dammi pace, saziami, saziami.

L’intelletto e il cuore sono per noi due facoltà indispensabili, ma non ci daranno mai la vera intelligenza della vita. Per possedere la vera https://warungfurniture.com/uncategorized/casino-online-100-giri-gratuiti-senza-deposito/ intelligenza della vita, occorre sviluppare una terza facoltà, l’intuizione, che è al tempo stesso una comprensione e una sensazione. Ma attenzione, non bisogna confondere l’intuizione con la chiaroveggenza, la quale è una facoltà inferiore rispetto all’intuizione. Perché la chiaroveggenza non va oltre la percezione oggettiva del piano astrale e del piano mentale. Così, si possono vedere le forme, le entità del piano astrale e mentale, e tuttavia non comprendere nulla di ciò che si vede.

Forse vi aspettate che qualcuno venga sempre in vostro aiuto, che vi liberi dalle sofferenze, dalle malattie e dalle miserie. È possibile, esistono degli esseri sulla terra che ne sono capaci, ma un saggio non lo farà mai, perché sa che così non vi aiuterà, anzi. Un Maestro spirituale vi darà tutto ciò di cui avete bisogno quanto a conoscenze e metodi, ma aspetterà che siate voi ad applicarli perché possiate crescere e rafforzarvi. L’amore è quella capacità di staccarci da ciò che ci è più caro, per donarlo.

Le forme hanno la tendenza a irrigidirsi, e se gli esseri umani non sono vigili, lo spirito che abita quelle forme non ha più la possibilità di manifestarsi, e dovrà partire alla ricerca di nuove forme più adatte a ciò che vuole esprimere. Questa legge è valida in tutti i campi, anche in quello della religione. La Chiesa cristiana, per esempio, che da secoli si ostina a mantenere le stesse forme, è in errore.

Con qualunque nome le si voglia chiamare, l’esistenza delle entità tenebrose è una realtà. Queste entità si aggirano attorno agli esseri umani cercando di introdursi in loro, e qualche volta ci riescono. Per scacciarle, si praticano dei riti di esorcismo, ma questo necessita di una grande scienza. Un Maestro spirituale possiede anche mezzi molto potenti per salvare una creatura divenuta preda di spiriti malefici.

Gestire nell’ambito privato la comunicazione coordinando i due momenti integrati… sperimentare in dettaglio errori, ritardi, contraddizioni, incongruenze16. 31 Che pure si impone, nel complesso della sua opera (tra poesia, prosa e attività storiografica e saggistica), come heimat da preservare, memoria da difendere dall’oblio . Forse solo Andrea Zanzotto, Pier Paolo Pasolini e Attilio Bertolucci, su versanti decisamente distinti, hanno saputo elaborare, nel corso del Novecento poetico, un tale attaccamento alla propria terra d’origine. [è] la messa in chiaro fenomenologica della realtà contro ogni mistificazione irrazionale o contro ogni razionale mistificazione; sì, ancora una scelta che implica, come sempre in verità, il destino dell’uomo. […] Un pubblico impegno di rottura e di frazionamento e smascheramento delle circostanze e delle persone72. 109 Si leggano le parole di Vittorini, “Il Menabò”, 1960, cit., con cui si parla di «Roversi, il quale sorvola sulle poesie ch’è andato scrivendo.

  • Una contestazione minacciava d’insorgere, l’oste piuttosto villano alzava la voce, quando Bartolomeo si ricordò improvvisamente di essere aspettato a casa, si volse, diede un’occhiata e, vedendosi inosservato, se la svignò.
  • Erano i tempi a mutare; e noi dovevamo cambiare, non invecchiare6.
  • Anche se ciò è accaduto perché si è fidato di autentici traditori.
  • Adesso però mi chiedo se e come potranno sopravvivere le foglie rimaste orfane delle loro radici, con quale acqua e quale luce nutriremo quest’albero traballante, che resiste a ogni tempesta e, nonostante tutto, resta ancora in piedi?
  • Naturalmente, il saggio non è cieco, vede il male, non si lascia ingannare, ma considera che l’essenziale nella vita e negli esseri sia il bene.

Nell’epoca del web e dopo questi mesi di isolamento per il Covid, posso dire che rimpiango di non aver potuto ascoltarla e vederla da vicino. La sua caparbia ed il senso civico con cui ha attraversato il suo tempo ci consegnano una preziosa prassi da attuare in un momento politico buio, come quello attuale. Ricordo ancora l’emozione di quel giorno in piazza Maggiore a Bologna, diversi anni fa, in cui sono riuscito a stringerle la mano e a dichiararle tutta la mia stima e in fondo anche il mio affetto di lettore.


Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/bkshcomvn/domains/banhtrungthukhachsanhanoi.com.vn/public_html/wp-content/themes/flatsome/inc/shortcodes/share_follow.php on line 41

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai. Các trường bắt buộc được đánh dấu *